Archivi categoria: Finanza

L’importanza di iniziare il Trading Online tramite il Conto Demo

Iniziare il trading online può avere dei rischi, ma questo può succedere solo se fatto in modo sbagliato o avventato senza prima studiare le basi e gli indicatori di analisi tecnica, ecco perché è molto importante iniziare questa avventura tramite il conto demo.

Il trading online può divenire molto stressante e interferire con la serenità della nostra vita, ma se lo inizierete a fare con una certa preparazione potrà solo portare dei benefici.

L’importanza di iniziare il Trading Online tramite il Conto Demo è alla base della riuscita del vostro progetto di gloria.

Prima di proseguire vediamo nel dettaglio cosa sia il conto demo e il perché viene così ampiamente consigliato dagli esperti di trading.

Il Conto Demo

Il conto demo è un conto prova gratuito che viene messo a disposizione dai broker di trading online, sia per i neofiti che per i trader esperti.

Per accedere al conto demo dovrete andare sul sito ufficiale del broker scelto e compilare il form di registrazione, una volta fatto questo sarete reinviati all’interno della piattaforma.

Nella maggior parte dei casi i broker vi accreditano dai 10.000,00 ai 100.000,00 € virtuali da utilizzare per le vostre contrattazioni tramite i CFD.

I vantaggi del Conto Demo

Sono molti i vantaggi che si andranno a riscontrare iniziando la carriera da trader tramite il conto demo, i trader esperti non lasciano mai il loro conto demo, lo affiancano a quello reale per capire meglio come orientarsi sui mercati.

Il primo rilevante vantaggio nell’uso del conto demo, è il fatto che viene regalato dal broker, inoltre il broker vi accredita dei soldi virtuali per iniziare a sperimentarsi nel mondo del trading. Accedere tramite il conto demo vi preserva da possibili perdite o anche da manifestazioni di ansia da trading.

Il conto demo vi aiuterà a conoscere e prendere confidenza con i mercati e i vari strumenti di analisi tecnica.

Ma non è tutto perché con il solo conto demo potrete usufruire della sezione formazione presente sul broker, grazie alla sezione formazione diventerete padroni delle varie strategie di trading.

Il vantaggio più interessante di iniziare tramite il conto di trading online demo (Vedi la guida di Bassilo.it: https://www.bassilo.it/trading-online-demo/) è il seguente, imparerete a gestire le vostre emozioni, senza subire dello stress.

Il trading online e lo stress

Come abbiamo accennato il trading online è un settore che può minare la vostra tranquillità, e mettere in discussione molti aspetti delle vostra vita.

Saper gestire lo stress è molto importante e tramite il conto demo lo si può fare in modo semplice.

Lo stress come può essere un nostro nemico può essere un nostro alleato, un sano stress ci da la spinta a migliorarci e a perseguire il nostro obiettivo.

Insieme allo stress ci sono le emozioni che possono portare il trader a sbagliare il proprio operato, ecco perché sottolineiamo l’importanza di iniziare tramite il conto demo.

Con l’utilizzo del conto demo vi potrete abituare a gestire lo stress e le emozioni, vediamo ora quali sono le emozioni che intervengono nel trading.

Quali sono le emozioni e gli stati d’animo più invalidanti nel trading online

Sono molte le emozioni che si affacciano quando si inizia a fare trading online, molte possono essere positive e altre invece possono bloccare e farci dubitare del nostro operato.

Tra le emozioni e gli stati d’animo presenti nel trading online vi elenchiamo le seguenti:

  • Paura;
  • Ansia;
  • Avarizia;
  • Tristezza
  • Frenesia.

Queste sono solo alcune delle emozioni e degli stati d’animo presenti nel trading online.

Tra le emozioni che vi abbiamo indicato ce ne sono due, che possiamo classificare come le più invalidanti, e sono le seguenti:

La paura e l’avarizia.

Con queste due emozioni può far crollare in un batter di ciglia tutto il vostro operato, la paura a differenza dell’avarizia ci può bloccare nel momento sbagliato oppure farci fare operazioni avventate. L’avarizia d’altro canto invece è molto pericolosa, se mal gestita, infatti questa emozione ci porta a spingerci sempre più in la, anche quando sarebbe il momento di lasciare la battaglia

La gestione delle emozioni è alla base del trading online, ci sono molte tecniche sia di meditazione con la tecnica del respiro consapevole, che psicologiche.

Quando è il momento di passare al conto reale

Il momento giusto per passare al conto reale è molto soggettivo, non vi è una regola fissa, c’è da dire che maggiore sarà la vostra preparazione più semplice sarà districarsi nel mondo “reale “ dei mercati, il nostro consiglio è di passare al conto reale una volta che avrete appreso le basi del trading e che avrete capito come funzionano gli strumenti base.

Per accedere al conto reale, dovrete completare l’iscrizione caricando i vostri documenti e proseguire con il deposito, per questo sono dei broker che chiedono un deposito iniziale ed altri no, la cifra può aggirarsi dai 10 € fino ai 250 circa.

Come sconfiggere le emozioni negative nel trading online

Nel trading online le emozioni sono sempre molto vivide, sia quelle positive che quelle negative, di seguito vi aiuteremo a capire come sconfiggere le emozioni nel trading online.

Chiunque intraprenda questa strada deve sapere che si può trovare in delle situazioni dove alcune emozioni possono prendere il sopravvento, e di conseguenza mettere in pericolo il lavoro svolto. Le emozioni, sia nel trading online che nella vita di tutti i giorni ci spingono a compiere azioni e a prendere decisioni non sempre fondate su di un ragionamento logico. La logica e la preparazione sono la base di una buona riuscita nel trading, che sia rivolto al mercato delle azioni oppure alle materie prime.

I trader di successo devono continuamente avere a che fare con le emozioni, ecco perché molti di loro seguono dei corsi di gestione delle emozioni e meditazione.

Prima di aprire o chiudere qualsiasi posizione di trading online che sia trading online manuale o copy trading, è molto importante fermarsi e capire se il nostro intento è frutto di un ragionamento oppure è dettato da un’emozione.

Quali sono le emozioni nel trading online

Come abbiamo accennato le emozioni nel trading sono molto presenti, di seguito vi facciamo un elenco delle emozioni più rilevanti.

Per imparare a conoscerle e gestirle il trading, una strada è quella di iniziare tramite il conto demo, un conto prova gratuito che vi servirà come allenamento, ma di questo ne parleremo nel corso dell’articolo.

La paura

La paura è un’emozione che si manifesta in qualsiasi momento, la paura ha due facce, come può essere un deterrente e di conseguenza allontanarci dai pericoli oppure ci può bloccare nei momenti dove è importante andare avanti. Molte volte la paura insorge nei momenti in cui il trader sta subendo una perdita. La paura ci può bloccare all’istante e di conseguenza farci eseguire delle scelte sbagliate, per arginarla è molto importante non agire di impulso.

L’Avidità

L’avidità è la più negativa, sia che voi stiate facendo trading che nella vita di tutti i giorni, l’avidità è un’emozione molto sgradevole.

Può arrivare in modo improvviso e di solito appare quando il trader ha ottenuto buoni profitti dalla sue operazioni.

Il trader quando è sopraffatto da l’avidità potrà operare in modo sbagliato, e di conseguenza portare avanti scelte sbagliate. Facile che avrà problemi a chiudere le posizioni o a capire quando è il momento di smettere.

La Speranza

La speranza è la meno indicata nel trading online, il trading non ha a che fare nulla con l’emozione della speranza, dato che il trading si basa sulle analisi di mercato e lo studio dell’analisi tecnica e fondamentale.

Aprire posizioni e iniziare il trading online con la speranza è come camminare bendati su di un’autostrada. Se e quando il trader sentirà nascere l’emozione della speranza sarà il momento in cui dovrà appellarsi alle regole del trading e alle analisi tecniche tramite grafici e indicatori.

L’ansia

L’ansia fa parte della vita quotidiana di tutti noi, nessuno è escluso da questa infausta emozione o meglio stato d’animo. Nel trading online può diventare molto invalidante e di conseguenza più il trader diventa bravo più l’ansia farà capolino, aggiungendo stress e confusione. Anche in questa situazione è doveroso fermarsi, schiarirsi le idee e valutare in modo distaccato la situazione attuale, capire se ci sono delle reali possibilità di trading.

La Noia

La noia come le altre emozioni può arrivare da un momento all’altro, nel trading può arrivare nel momento in cui vi è un clima di stasi, d’altra parte non sempre si può stare sulla cresta dell’onda. La noia può portare il trader a chiudere delle operazioni in modo affrettato oppure lasciare il trading.

La Frustrazione

Tutti noi in un modo o in un altro soffriamo di frustrazione, chi ha un lavoro ma ne vorrebbe un altro e via dicendo, come nella vita normale anche nel trading online bisogna avere a che fare con la frustrazione, l’unica cosa da fare è di appellarsi al buon senso e alle tecniche del trading.

Queste sono alcune delle emozioni più invalidanti che si possono provare nel trading online, sia che voi siate dei principianti che non.

Perché partire con il conto demo

Iniziare a fare trading iscrivendosi con un conto di trading online demo è la miglior cosa da fare. Con il conto demo potrete sperimentare e capire come reagite alle sollecitazioni dettate dal trading online, inoltre grazie al conto demo gratuito non andrete ad investire i vostri averi alla cieca, ma potrete prepararvi per il meglio.

Il conto demo è sempre gratuito e i broker di trading una volta eseguita la registrazione vi accreditano dei soldi virtuali, per fare le vostre contrattazioni tramite il Trading CFD.

Con il conto demo il broker vi da la possibilità di accedere alla sezione formazione e cosi di conseguenza diventare dei trader esperti e razionali.

Il conto di trading online demo è la migliore strada da percorrere per conoscersi e imparare a gestire le emozioni.

Come il COVID-19 ha impattato sull’economia

La pandemia da Coronavirus ormai è certo che ha impattato in modo importante sull’economia mondiale e di tutti i singoli stati.

Anche in Italia ci sono tuttora delle grandi ripercussioni, che non passeranno velocemente, i posti di lavoro sono stati messi a dura prova e chi ne ha risentito di più sono state le partite IVA e i lavoratori sommersi, i quali si sono trovati senza diritti e aiuti ne l’immediato.

I lavoratori statali sono stati e sono tuttora i più agevolati in questa crisi economica.

L’emergenza dovuta al COVID-19 ci ha messi di fronte ad un sistema economico sbagliato che è crollato in poco tempo.

Quale sarà l’impatto della pandemia sulla crescita italiana

Le previsioni economiche per la nostra Nazione non sono affatto positive, tanto che il prodotto interno lordo per il 2020 secondo le stime fatte dovrebbe avere un indebitamento del -2,5% rispetto al 2019.

Sempre se non ci sarà una ricaduta da COVID-19 nel prossimo inverno.

Per mitigare questa crisi il Governo italiano ha mosso un pacchetto di aiuti da 25 miliardi di euro, una tale manovra non si vedeva dal dopoguerra.

Le misure che sono state prese sono le seguenti:

  • Misure rivolte alla Sanità;
  • Indennità per i lavoratori;
  • Moratoria fiscale;
  • Rinvio pagamento e mutui;
  • Stop licenziamenti.

La manovra è molto interessante, il problema reale della nazione è quella fetta di popolazione che lavora in nero e che non ha dei riconoscimenti.

Quali sono i settori più colpiti

I settori più colpiti da questa situazione sono stati il turismo e il commercio al dettaglio, nonché i trasporti, come abbiamo visto negli ultimi giorni sono molte le compagnie aeree che hanno avuto grandi problemi finanziari.

Sono stimate che le perdite nel settore del turismo in Italia siano intorno ai 6 miliardi di euro.

Anche il settore automobilistico ha avuto una grosso problema nella produzione e nella vendita.

Come il COVID- 19 ha fatto de crescere il mercato automobilistico

Il mercato automobilistico in pochi mesi, da quando si è affacciato il Coronavirus ha subito un crollo pari al 92% solo nella prima metà di febbraio.

Il mercato delle auto in Cina è calato nelle immatricolazioni del 92%, dei numeri davvero sconcertanti e preoccupanti per un settore che non ha mai avuto dei cali nelle vendite così deprimenti.

Il mercato automobilistico Italiano nel mese di maggio ha riscontrato un calo del – 49% rispetto allo stesso mese del 2019, le auto vendute sono state l’esatta metà dello scorso anno.

Purtroppo l’incertezza economica non fa sperare che i dati possano migliorare.

La crisi delle immatricolazioni ha toccato le case automobilistiche che producono macchine utilitarie e per le famiglie, invece non si è registrato nessun crollo per la Ferrari, DS e Tesla con un +28,1%.

L’economia Italiana post-Covid

Secondo la relazione che ha stilato Bankitalia ancora non vi è certezza di come verrà superata questa crisi e i conseguenti effetti economici.

Si pensa che la digitalizzazione e certi cambiamenti di vita quotidiana possano portare ad una ripresa più lenta, avendo delle ripercussioni in un lungo periodo.

Bankitalia afferma che vi è bisogno di una integrazione economica internazionale, dato che la pandemia ha fatto crollare dei sistemi già compromessi.

Sono i modelli organizzativi globali che devono essere ripensati e i governi devono valutare più attentamente una così stretta interdipendenza economica, inoltre lo Stato italiano potrebbe per dover ampliare la durata dei provvedimenti.

C’è da valutare anche nuove dinamiche economiche volte a creare una sicurezza Nazionale sugli approvvigionamenti, dato che abbiamo visto come in un attimo sono state chiuse le frontiere e quello che ha scaturito.

Altro fattore molti importante per non avere un crollo occupazionale è il ricollocamento delle forze di lavoro, dato che questa pandemia ha fatto emergere come non ci sia una tutela conforme a tutte le classi sociali e come non vi sia il livello minimo salariale imposto dalla Stato.

Oltre il 40% delle imprese si sente in pericolo

La produzione è stata dimezzata e molte imprese che si occupano di metalmeccanica si sentono a rischio, sia per quanto riguarda il mercato interno che estero.

Nel bimestre tra marzo e aprile in Italia si è registrata una contrazione che ha portato un crollo pari al 40%.

La produzione è stata dimezzata e ancora non vi è un solido segnale di ripresa, gli esperti dicono che questa crisi è ancora più prepotente di quella del 2008.

I dati affermano che la ripresa non è ancora arrivata, ma anzi vi è una reazione lenta e frammentata, Confindustria dipinge in questo modo l’attuale situazione.

Conclusioni

Purtroppo questa pandemia ha messo la Nazione in ginocchio e ancora non ne siamo usciti, si spera solamente che non vi sia una ricaduta nel prossimo inverno.

Ciò che ci ha fatto comprendere il COVID-19 è che la nostra Nazione ha bisogno di investire in modo maggiore sulla sanità e sul lavoro, servono maggiori diritti e tutele per le fasce meno abbienti e una soglia minima di salario.

Trading online manuale con ForexTB o Copy Trading con eToro?

Non possiamo negare che queste due tipologie di trading abbiamo delle differenze.

Il Trading online “”manuale”” è sicuramente la più impegnativa, i guadagni possono essere davvero ottimi ma per raggiungere i risultati è necessario molto tempo, attenzione, studio, concentrazione e soprattutto passione, il trading non è un gioco d’azzardo ma una vera e propria Professione.

Se non hai tempo per studiare o preferisci iniziare con molta calma ottenendo comunque i primi guadagni, il Social Trading è uno strumento unico nel suo genere, offerto dal broker eToro permette di copiare le operazioni dei trader più bravi, basta decidere quanto investire ed affidarsi a dei veri e propri professionisti che potrete scegliere e monitorarne ogni singola operazione.

Ora a te la scelta … ricorda bene non investire mai più del 5% del tuo capitale.

Il Trading online con il Broker ForexTB

Hai scelto la strada più impegnativa ma sicuramente più ricca di soddisfazioni e guadagni.

Comincia a fare pratica grazie al conto virtuale di 100.00€ senza rischiare il tuo investimento;

  1. Studia l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale;
  2. Studia e utilizza i grafici per il trading online;
  3. Studia e utilizza gli oscillatori per il trading online;
  4. Studia e utilizza gli indicatori per il trading online;
  5. Affina la tua tecnica di trading utilizzando e provando le strategie di trading;
  6. Analizza i movimenti di mercato grazie ai segnali di trading online;
  7. Sei pronto a fare pratica e diventare un vero Trader professionista.

Il Social Trading del Broker eToro

Non hai tempo per studiare, ma vuoi comunque investire e guadagnare grazie al trading online, allora in Social trading di eToro fa al caso tuo.

Copia le operazioni dei Trader professionisti e guadagna comodamente senza incorrere in inutili rischi, senza rischiare il tuo investimento.

  1. Studia il Social trading e come utilizzarlo;
  2. Studia con attenzione come copiare i trader;
  3. Leggi la con attenzione nostra recensione del broker etoro;
  4. Scegli se investire nel Forex Trading, CFD o Criptovalute;
  5. Leggi la con attenzione nostra guida al Forex trading;
  6. Leggi la con attenzione nostra guida al Trading CFD;
  7. Sei pronto per Copiare le operazioni di trader professionisti e iniziare a guadagnare online.

I migliori Indicatori di Analisi Tecnica

Per fare un buon trading online è bene studiare l’analisi tecnica e i suoi strumenti.

Il trading online è un settore dove non è ammessa l’improvvisazione, infatti per ottenere dei buoni risultati si devono utilizzare gli strumenti di analisi tecnica.

L’analisi tecnica studia l’andamento dei prezzi, dei trend e le possibili inversioni di tendenza, per fare questo ci si avvale di costruzioni matematiche che leggono questi dati.

Gli indicatori di analisi tecnica che vengono per la maggiore utilizzati dai trader sono i seguenti:

  • Medie Mobili;
  • RSI;
  • Average Directional Index (ADX);
  • Bande di Bollinger;
  • Moving Average Convergence/Divergence (MACD).

Questi 5 indicatori sono quelli che sono utilizzati da molti trader, vediamoli nello specifico.

Le Medie Mobili

L’Indicatore Medie Mobili è il più utilizzato, sia dai trader professionisti che neofiti. Le Medie Mobili vengono utilizzate per individuare i segnali di entrata e uscita dei prezzi sul mercato, inoltre vengono applicate nel trading per capire la tendenza di un prezzo.

Per mobile si intende che la media viene calcolata in modo dinamico a fronte di ogni aggiornamento.

Relative Strength Index (RSI)

Questo indicatore emette dei segnali molto precisi, infatti è apprezzato da molti trader. Il calcolo della RSI è basato sulla correlazione tra i giorno positivi ed i giorni negativi e il range va da 0 a 100. L’RSI calcola anche l’area di ipervenduto, ipercomprato e neutralità. Se l’RSI si trova in ipercomprato vuol dire che la fase che si sta verificando è rialzista, invece se l’RSI si trova nella fascia di ipervenduto la fase è ribassista.

Molti indicatori come anche la RSI non vengono utilizzati da soli.

Average Directional Index (ADX)

Se si utilizza questo indicatore, sarà semplice misurare la forza e la direzionalità di un trend. Perciò se si vuole capire quanta forza ha un determinato trend, l’indicatore ADX è perfetto.

Questo indicatore è formato da tre parti, ADX,+DM,-DM, una volta che l’ADX assume dei valori superiori a 25/30 vuol dire che si sta verificando un trend forte. Per avere dei segnali più mirati è bene accostare alla RSI o al MFI, anche se quest’ultimo non si trova facilmente.

Bande di Bollinger

Questo Indicatore è molto famoso tra i trader, che siano professionisti che non. Le Bande Di Bollinger è un Indicatore di volatilità, in quanto le bande misurano la deviazione standard del prezzo, ovvero quando si crea uno scostamento dalla quotazione del prezzo medio.

Infatti le Bande di Bollinger vengono utilizzate per definire il livelli si resistenza e di supporti dinamici, come altri indicatori anche per le Bande di Bollinger è bene utilizzarle all’unisono con altri indicatori, in questo caso si hanno ottimi risultati con l’ADX.

Moving Average Convergence/Divergence (MACD)

Questo Indicatore è composto da tre parametri che sono corrispondenti a tre medie mobili settate a periodi differenti. Il MACD viene utilizzato come generatore di segnali, che vengono interpretati tramite l’incrocio della linea di segnale con l’istogramma.

Il MACD viene utilizzato insieme ad RSI, ed è molto utile nel Forex.

Conclusioni

Per capire al meglio come utilizzare questi indicatori è bene fare delle prove sul campo, per fare ciò vi consigliamo di iscrivervi ad un broker di trading online tramite il conto demo, un conto prova gratuito che vi da la possibilità di imparare in modo neutrale il trading online e i suoi strumenti.

Inoltre per riuscire ad avere dei buoni risultati nel trading online si deve studiare e formarsi, sia tramite l’analisi tecnica che fondamentale.

L’analisi fondamentale studia tutti i fattori che possono contribuire ad un cambiamento di prezzo dell’Asset scelto, unire lo studio dell’analisi fondamentale a quella tecnica vi darà grandi possibilità in più.