Guadagnare da casa tramite il proprio PC

Guadagnare da casa tramite il proprio PC ad oggi è una grande opportunità sia in termini di risparmio che in termini di comodità.

Ci sono molti lavori che si possono eseguire dalla propria casa, negli ultimi 10 anni il lavoro in Smart working è diventato molto usuale, sia per le grandi aziende che per i liberi professionisti.

Pensate ai freelance che grazie a questa possibilità contengono le spese, gestendo al meglio il tempo e ottimizzano il lavoro.

Vediamo ora quali sono i migliori lavori da svolgere da casa senza dover uscire.

I Migliori lavori da svolgere da casa

Tutto dipende dalla vostra bravura e versatilità, infatti per rinnovarsi “lavorativamente”, ci vuole molta elasticità mentale, ad oggi come dicevamo ci sono molti lavori che possiamo intraprendere ed imparare da zero.

Vediamo quali sono i lavori che sono più apprezzati nel Web:

  • Inserimento dati;
  • Insegnante online;
  • Call Center da casa;
  • Aprire un negozio online.

Questi quattro lavori possono essere svolti serenamente da casa, ognuno ha delle caratteristiche differenti, vediamoli nel dettaglio, per capire quale è più adatto alle nostre esigenze.

Lavorare da casa Inserendo dati

Lavorare inserendo dati per terzi, come ad esempio aziende è diventato molto usuale. Molte aziende preferiscono affidarsi a figure professionali esterne all’azienda stessa, per inserire i dati nei portali .

Per svolgere questo lavoro servono le seguenti competenze:

  • Conoscenza del PC;
  • Conoscenza degli strumenti videoterminali;
  • Conoscenza della lingua inglese (non sempre richiesta);
  • Titoli di studi, il minimo è il diploma con indirizzo contabile amministrativo;
  • Laurea di informatica o statistica.

Questo lavoro vi darà la possibilità di fare carriera, guadagnando cifre che si aggirano intorno ai 16000€ annui.

Ci sono dei siti appositi dove potrete caricare il vostro CV.

Insegnante online

Oramai anche l’insegnamento si può fare benissimo online, ci sono tanti corsi che si possono tenere online, dall’Inglese alla cucina passando per la filosofia.

Se siete ferrati in uno specifico argomento o siete degli insegnati professionisti ci sono molti modi per divulgare il vostro sapere, ad esempio si può insegnare tramite Skype. Oltre a Skype ci sono svariate piattaforme settoriali come Superprof.it, dove potrete mandare i vostri CV e caricare i vostri corsi.

Il guadagno che si può avere da questa professione è molto vario, dipende dal gradimento del nostro corso da parte degli utenti.

Lavorare per il Call Center da casa

Questo lavoro è molto richiesto, sicuramente non necessita di una preparazione specifica. Sono molte le aziende che preferiscono far lavorare da casa i propri dipendenti.

Per trovare le offerte da parte delle aziende, dovrete recarvi sui siti di ricerca lavoro. Lo stipendio medio per questa attività di Call Center da casa si aggira da i 750 € netti al mese fino ad arrivare ad un massimo di 1.500 € netti al mese.

In questo settore c’è la possibilità di crescere al livello di posizione, ad esempio un lavoratore di Call Center che ha iniziato la professione da 4/9 anni può guadagnare circa 1.140 €.

Aprire un Negozio online

Da quando si può vendere e guadagnare tramite i negozi online, molti commercianti hanno deciso di chiudere i loro negozi fisici e puntare sul Web, o in caso di una politica aziendale differente di portare avanti entrambe le strade.

Di sicuro lo shopping online ha avuto una grande espansione in questi ultimi anni, tanto che si è modificato il sistema.

Ora vediamo come aprire un negozio online

Se il vostro sogno è di lavorare vendendo online dovrete per prima cosa aprirvi un E-commerce che vi permetta di fare ciò , per realizzare un e-commerce ci sono due strade:

  • Affidarsi ad un sito che ha delle piattaforme già pronte;
  • Ingaggiare un professionista che vi realizzi da zero il vostro E-commerce.

Queste due strade sono differenti per costi e tempistiche.

Vediamo ora più nello specifico, al livello di tasse, con i relativi regimi e obblighi fiscali.

Quanto costa un negozio Online

Per aprire un’attività di E-commerce è importante rivolgersi ed affidarsi ad un bravo commercialista che vi possa seguire in un campo che ancora non è bene definito.

Di base vi dovrete aprire una partita IVA per E-commerce, che vi permetta di vendere online, prima di procedere all’apertura della partita IVA dovrete avere la certezza che le vostre vendite siano avviate, in caso contrario, potete rilasciare una semplice ricevuta, che però non superi i 77,47 € e una marca da bollo di 2 € .

Codice ATECO: 47.91.19: Commercio al dettaglio tramite internet.

In Italia la nicchia degli E-commerce è regolamentata dal Decreto Bersani (D.Lgs. 114/98)

Un’altra strada è quella di aprire una partita IVA con il regime forfettario, in questo modo potrete avere numerose agevolazioni.

  • Le tassazioni in questo caso sono del 5% per i primi 5 anni e poi del 15%;
  • Esenzione dell’IVA;
  • Esonero di studi di settore;
  • Esonero dalla fatturazione elettronica.

Per poter rientrare nel regime forfettario non dovrete superare i 65.000 € annui.

Conclusioni

Ormai lavorare tramite Internet è molto vantaggioso e richiesto da parte delle aziende e non solo, non vi resta che individuare il settore che più vi si avvicina.